Organised by logo iegexpo new

Edizioni

International Event


Giovedì, 02 Maggio 2019

Mondo orafo: gli investimenti tra orologi ed e-commerce

Mondo orafo: gli investimenti tra orologi ed e-commerce

Il digitale spopola, anche nel mondo del lusso. Ad affermarlo è proprio il settore orafo e dell'orologeria che conta di risollevare le proprie sorti nel biennio 2019-2020 grazie soprattutto ad un nuovo e differente approccio al web. Lo conferma il Digital Luxury Group, come delineato da IlSole24Ore che sottolinea come siano stati analizzati i comportamenti sul digitale di 62 marchi dei segmenti luxury e premium dell’orologeria: di questi, solo 27 vendono le loro creazioni online, pari al 43%. Dunque meno della metà ha un proprio e-store.

In media un e-store raggiunge 13 Paesi, numero superato dai 54 serviti da Montblanc grazie all'ampia offerta di prodotti, dagli orologi alle classiche penne, e dal lancio della piattaforma e-commerce da collocare già nel 2011.

I mercati chiave si rivelano ancora Stati Uniti e Gran Bretagna, dove l’80% e il 75% dei marchi sono presenti online, mentre ancora in pochi vendono direttamente in Russia, Brasile, India e nell’area del Sud America. E l’Italia? Si colloca al 5°posto, dopo la Francia e prima della Spagna, mentre la Cina raccoglie solo il 41% della presenza di brand con dei propri e-store, e si colloca dopo l’Olanda.

Online da intendersi anche come social shopping: il 52% dei marchi presi in esame dal report offrono la possibilità di fare acquisti da Facebook e Instagram e ci sono anche marchi che non hanno ancora un e-store diretto ma che offrono questa possibilità, come Vacheron Constantin, Girard-Perregaux e Hublot.

E, per ciò che concerne i servizi digitali riservati al cliente, sono stati delineati 27 fattori, dall'assistenza tecnica alla ricezione di feedback, dalla personalizzazione, alla localizzazione e ai canali di pagamento. Il servizio più diffuso è il racconto dei prodotti tramite video, insieme al ritiro in negozio di un acquisto fatto online.

Molto importante, secondo lo studio, sarà in futuro offrire la localizzazione del prodotto in un negozio, servizio oggi fornito solo dal 30% dei marchi. Nessun brand, inoltre, offre servizi come le recensioni clienti, gift card o pagamenti in cripotovalute.

Infine Cartier, al primo posto della classifica generale per i servizi online, con tanto di pick-up in store, app, video, chat e disponibilità in store degli orologi. Al secondo posto Louis Vuitton, che offre all’incirca gli stessi servizi, seguito da Dior.

Live #vicenzaoro


    Vicenzaoro app

    Una guida online completa con le directory degli espositori, le foto delle collezioni, i servizi, le mappe dei padiglioni con la localizzazione degli stand: tutta la Fiera a portata di mano nel dispositivo mobile.
    Seguici su

    © ITALIAN EXHIBITION GROUP SpA© All rights reserved - Via Emilia 155, 47921 Rimini - CF/PI 00139440408 - Registro Imprese: Rimini P.I e n. Reg. Imprese 00139440408 - Capitale Sociale € 52.214.897 i.v.
    Il tuo browser non è aggiornato!

    Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

    ×