Edizioni

International Event


Giovedì, 03 Agosto 2017

Il lusso si trasforma per crescere

Il lusso si trasforma per crescere

Le aziende del lusso e, in particolare le piccole aziende più tradizionali, devono ripensare le loro strategie per crescere e aumentare il numero di clienti in un contesto in cui il traffico nei negozi è in calo. Lo dice il mercato e lo conferma una ricerca elaborata per MFF da Antonio Achille di McKinsey. Il primo driver di sviluppo deve essere la definizione del portafoglio geografico: per il segmento dei beni personali, del lusso e della moda, circa il 50% della crescita da qui al 2025 (pari a 190 miliardi di euro di fatturato aggiuntivo) verrà generata da Cina e Usa. In Cina la crescita sarà trainata dalla nuova upper class che si sta affacciando sul mercato, mentre negli Stati Uniti sarà trainata dai nuovi milionari. In questo contesto i mercati emergenti continuano a guadagnare quote, soprattutto nel segmento fashion, mentre l’Europa contribuisce in misura abbastanza limitata alla crescita. L’altro driver fondamentale sul quale puntare è il digitale: il canale e-commerce è in costante crescita e nel 2016 ha raggiunto l’8% del totale del mercato dei beni di lusso, pari a 20 miliardi di euro di fatturato su un totale di circa 250 miliardi. Le analisi di McKinsey dimostrano che questa crescita passerà nel 2025 dall’8% al 20%, per un valore pari a 74 miliardi di euro. In un contesto in cui sempre più spesso anche gli acquisti realizzati offline sono influenzati dal digitale e i percorsi di acquisto dei clienti sono sempre più multicanale, assicurare una coerenza tra i vari punti di contatto sarà fondamentale. Un’altra trasformazione da considerare nel mondo digitale, in continua evoluzione, è rappresentata dal mobile, che è diventato il nuovo desktop. Il 98% dei consumatori del lusso possiede uno smartphone e nel 2018 il tempo speso sui dispositivi mobili sarà 4 volte superiore rispetto a quello trascorso sul desktop. Questo trend non interessa solo i Millennials, ma è trasversale e valido per diverse generazioni. Infine, un altro trend importante è che il digitale sta diventando sempre più un’economia C2C anche nella distribuzione, per cui il consumatore non è solo un canale di comunicazione, ma anche di vendita, diventando “Brand Ambassador”. Le aziende devono tenere conto di tutte queste importanti trasformazioni e adeguare di conseguenza la loro comunicazione e il loro business.

Live #vicenzaoro


    Vicenzaoro app

    Una guida online completa con le directory degli espositori, le foto delle collezioni, i servizi, le mappe dei padiglioni con la localizzazione degli stand: tutta la Fiera a portata di mano nel dispositivo mobile.

    Iscriviti alla newsletter

    Seguici su

    © ITALIAN EXHIBITION GROUP SpA© All rights reserved - Via Emilia 155, 47921 Rimini - CF/PI 00139440408 - Registro Imprese: Rimini P.I e n. Reg. Imprese 00139440408 - Capitale Sociale € 52.214.897 i.v.
     
    Il tuo browser non è aggiornato!

    Aggiornalo per vedere questo sito correttamente. Aggiorna ora

    ×