Organized by
Venerdì, 01 Settembre 2017

I Millenials fanno "volare" gli orologi

I Millenials fanno "volare" gli orologi

Il 2017 segna un cambio netto di tendenza nel settore dell’orologeria di lusso che, grazie soprattutto ai Millenials e alla capacità delle aziende di interpretare i gusti e le esigenze di un pubblico giovane fino a poco tempo fa poco analizzato, torna a crescere dopo anni di difficoltà. Gli orologi, accessori per eccellenza che rivelano il carattere e lo stile di una persona, sono infatti, molto amati dai più giovani. Un recente studio di Agility Research & Strategy, società asiatica di consulenza specializzata nei consumi di marchi premium, descrive i ragazzi come molto più sensibili a qualità e contenuti di design più che a un semplice logo, all'innovazione e alla ricerca tecnica e scientifica più che alla tradizione.

Da un’altra ricerca della società di consulenza Deloitte emerge che i Millenials sono particolarmente attratti dalla sfera emozionale e cercano nelle griffe un racconto, una storia, possibilmente unica e personale. E il mercato si è adeguato lavorando soprattutto sul linguaggio adatto a questo nuovo target, sulla comunicazione digital, e sul rapporto qualità-prezzo. I primi capaci di toccare i giusti tasti a livello di comunicazione, sono stati i marchi con prezzi che non superano qualche centinaio di euro.

Come Daniel Wellington e Cluse, brand arrivati alla notorietà grazie al potere dei social media; il primo, ad esempio, ha recentemente annunciato la scelta come ambasciatrice del marchio di Kendall Jenner, modella da circa 80 milioni di followers su Instagram. Una storia interessante e contemporanea è quella di Mvmt, start-up nata online attraverso il crowdfunding, che ha portato i suoi fondatori nella lista dei "30 under 30" di Forbes.

Considerata la forte dipendenza tecnologica dei Millennials, l'alta orologeria svizzera punta, invece, sugli smartwatch per tornare a impadronirsi dei polsi dei più giovani. Anche i brand del lusso si sono adeguati internalizzando progressivamente la produzione, come Fendi o Louis Vuitton, o seguendo la strada tracciata da altri colossi come Gucci e Chanel, che hanno linee sempre più ampie.

Emblematico anche il percorso di Giorgio Armani e in particolare del brand Emporio Armani, frutto di una licenza con il colosso americano Timex: secondo Blogmeter il brand Armani ha stabilito il record assoluto di interazioni su Instagram durante Milano moda uomo, grazie ad un amatissimo e seguitissimo Millennial, Shawn Mendes, 23 milioni di followers su Instagram. Una sua foto con al polso lo smartwatch ha avuto 1,6 milioni di like.

Live #vicenzaoro


    SCARICA L’APP GRATUITA UFFICIALE DI VICENZAORO

    Una guida completa per rendere semplice la tua visita sempre a portata di mano. Il tuo badge, l’elenco espositori, le mappe dei padiglioni, il programma eventi e tutte le info utili per muoverti al meglio a Vicenzaoro.

    Registrati qui

    CONSENSO AI FINI DELLA PRIVACY
    Letta l'informativa comunicatami, dichiaro la seguente volontà circa il trattamento dati per autonome finalità di marketing diretto da parte di terzi partner di IEG (finalità 4 dell'informativa)

    ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

    Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità nel mondo della gioielleria e delle manifestazioni.
    © ITALIAN EXHIBITION GROUP SpA© All rights reserved - Via Emilia 155, 47921 Rimini - CF/PI 00139440408 - Registro Imprese: Rimini P.I e n. Reg. Imprese 00139440408 - Capitale Sociale € 52.214.897 i.v.